Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

Le banche sono

al tappeto ma i banchieri sono ricchi

2009-02-01

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

                                         

 

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

Dal Sito Internet de il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-01-30

Fonte: elaborazione Analisi Mercati Finanziari, Il Sole 24 Ore

LE BANCHE I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Lehman Brothers

-99,93%

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Bear Stearns

non più quotata

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Merrill Lynch

non più quotata

Manager

e carica

(fallita in settembre)

Richard Fuld

ex Ceo

Manager

e carica

(Acquistata

da JP Morgan)

James Cayne

ex Ceo

Manager

e carica

(Assorbita

da Bank of America)Stan

O'Neil ex Ceo

Periodo

e importo compensi

2006-2007

157 milioni

Periodo

e importo compensi

2005-2007

159 milioni

Periodo

e importo compensi

2006-2007

243 milioni

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Citigroup

-85,70%

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Goldman Sachs -59,22%

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Morgan Stanley

-56,69%

Manager

e carica

Charles Prince

ex Ceo

Manager

e carica

Lloyd Blankfein

Ceo

Manager

e carica

John J. Mack

Ceo

Periodo

e importo compensi

2006-2007

44,2 milioni

Periodo

e importo compensi

2007

54 milioni

Periodo

e importo compensi

2007 61,3 milioni

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

LE BANCHE

I MANAGER

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Ubs

-65,84%

Banca

e var. titolo da inizio 2008

Deutsche Bank

-75,22%

Banca

e var. titolo da inizio 2008

 

Manager

e carica

Marcel Ospel

ex Ceo

Manager

e carica

Josef Ackermann

Ceo

Manager

e carica

 

Periodo

e importo compensi

2005-2007 52,5 milioni

Periodo

e importo compensi

2005-2007 39,2 milioni

Periodo

e importo compensi

 

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-02-01

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-02-01

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-02-01

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-02-01

Le banche sono

al tappeto ma i banchieri sono ricchi

di Fabio Pavesi

commenti - |Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci

TABELLA / I valori in borsa e i compensi dei Ceo

È stata come una gigantesca caccia all'oro. Ma come tutte le avventure epiche ha visto ben pochi protagonisti tornarsene a casa con le mani piene: per gli altri solo un pugno di mosche. Ancor più grave. Il moderno Eldorado scatenato da un pugno di grandi banchieri ha finito per mettere a repentaglio la stabilità finanziaria del mondo intero che sta subendo le ripercussioni sul fronte economico della più grave crisi del credito mai vista finora.

Già perché, in estrema sintesi, quel tragico avvitamento delle più grandi banche mondiali su se stesse ha un movente preciso: fare più utili possibili, tali da far felici gli azionisti e ricchi i suoi manager. Ma come tirare verso l'alto (creare valore si diceva) il più possibile la redditività dei grandi colossi finanziari? Semplice. Nella stagione d'oro dei tassi ai minimi storici e dell'abbondante liquidità bastava usare il minor capitale possibile, prendere risorse a debito il più possibile e con queste comprare quante più attività ad alto rendimento si poteva. Non bastava commerciare in azioni o bond governativi: gli utili si facevano con i prodotti sofisticati della finanza strutturata. Cdo, Abs, Credit default swap e qualsiasi invenzione di giovani matematici pagati a peso d'oro dalle grandi banche. Poi quella merce ce la si scambiava in un circuito chiuso tra banche. Ogni scambio segnava un incremento di valore che gonfiava a dismisura gli attivi degli istituti. Insomma una bolla colossale esplosa quando quelle attività non hanno avuto più mercato: nessun mercato, nessun valore e quindi attivi sgonfiati. Ma sul piatto, a fianco della carta straccia, restavano debiti reali da ripagare in moneta sonante. E da qui la raffica di interventi da parte dei Governi per salvare dal crack le banche.

Banche-zombie

Esagerazioni? Affatto. Basta il caso Lehman a dare il segno tangibile dell'ubriacatura collettiva. Il Tribunale americano che segue il fallimento ha finalmente dato un valore agli attivi in bonis. La cifra? Solo 115 miliardi su oltre 600 dichiarati dalla banca fino a cinque giorni prima del fallimento. Il che vuol dire che l'80% delle attività di Lehman era fittizio, aveva cioè solo un valore figurativo. Se ci sia stato dolo spetterà alla magistratura americana stabilirlo, sta di fatto che i continui salvataggi pubblici mostrano che tutti (o quasi) erano nelle condizioni di Lehman. E allora non devono stupire le dichiarazioni di Nouriel Roubini che ha definito le grandi banche di matrice anglosassone degli "zombie". Morti che camminano, perché tutti tecnicamente falliti senza l'aiuto dei Governi. Con volumi di svalutazioni per l'intero sistema, stimati dallo stesso Roubini, per 3.600 miliardi di dollari a fronte di capitale per 1.400 miliardi, come non parlare di default sistemico?

Alla fine restano gli zombie che dovranno prima o poi separare le attività morte da quelle sane per sopravvivere. Nel frattempo molti degli spericolati protagonisti dell'Eldorado sono ancora lì a capo delle loro banche ormai nazionalizzate. E se non sono più lì, sono a casa pieni di denaro. Charles Prince l'ex ceo di Citigroup, che ha lasciato la banca a fine 2007, ha incamerato in un biennio la bellezza di 44 milioni di dollari. Peccato che l'anno scorso la banca abbia in colpo solo spazzato via i 24 miliardi di dollari di utile netto accumulato tra il 2006 e il 2007. Un esempio di creazione di valore. Per Prince innanzitutto.

fabio.pavesi@ilsole24ore.com

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro