Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

CASSA INTEGRAZIONE per COMMERCIANTI, PREPENSIONAMENTO GIORNALISTI

2009-01-10

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

                                         

 

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 
       

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-01-09

Ci si deve dichiarare subito disponibili alla riqualificazione professionale

Torna la cassa integrazione

anche per i commercianti

Emendamento a Dl anticrisi: sostegno al reddito (pre-pensione) per chi lavora nel turismo o commercio

ROMA - Scatta un sostegno al reddito anche per chi lavora nel turismo e nel commercio, se è costretto a tirare giù la serranda tre anni prima di andare in pensione: è quanto prevede un emendamento al decreto legge anticrisi.

PRE-PENSIONE - L'importo del sostegno al reddito è pari a quello di una pensione minima, quindi 516 euro. Appare "indispensabile - si legge nella relazione illustrativa alla proposta - ripristinare l'accesso di tali soggetti agli indennizzi per le aziende commerciali in crisi, già operanti fino al 31 gennaio 2008. Come è noto, l'intervento d'importo pari alla pensione minima, viene concesso a favore degli esercenti attività commerciali costretti a cessare anticipatamente l'attività nei tre anni precedenti il pensionamento di vecchiaia".

SENZA ONERI PER LO STATO - "Alla luce dell'attuale situazione di crisi dei consumi - spiega la relazione illustrativa - occorre evitare che molti operatori del settore commerciale e turistico siano costretti a cessare anticipatamente l'attività senza poter usufruire di alcune forme di sostegno al reddito". Quella prevista è "una forma di ammortizzatore sociale la cui erogazione - prosegue la relazione - non comporta alcun onere per lo Stato dal momento che viene autofinanziato dalla categoria attraverso una specifica contribuzione a carico di tutti gli iscritti alla gestione pensionistica commercianti presso l'Inps. La norma proposta intende anche riconoscere il diritto al trattamento degli indennizzi per i mesi intercorrenti fra il raggiungimento dell'età per il pensionamento di vecchiaia e l'apertura della relativa finestra". "Tale misura si rende necessaria - sottolinea ancora il testo - per scongiurare che a seguito dell'introduzione delle finestre anche per la pensione di vecchiaia gli interessati si trovino per alcuni mesi privi di trattamento pensionistico e dell'erogazione dell'indennizzo".

PREPENSIONAMENTI GIORNALISTI - Un altro emendamento, presentato da Rocco Girlanda (Pdl) e su cui il governo ha già espresso parere favorevole, prevede lo stanziamento di 10 milioni di euro per far fronte ai prepensionamenti dei giornalisti nel 2009 e per ciascuno degli anni successivi. In questo modo l'onere annuale sostenuto dall'Inpgi per i trattamenti di pensione anticipata è a carico dello Stato per 10 milioni di euro l'anno. L'istituto presenterà annualmente al ministero del Lavoro la documentazione relativa per ottenere i rimborsi. Al compimento dell'età prevista per la pensione ordinaria da parte dei beneficiari dei trattamenti anticipati, l'onere in questione è posto a carico del bilancio dell'Inpgi, fatta eccezione per la quota di pensione connessa agli scivoli contributivi, riconosciuti fino a un massimo di 5 annualità, che continua a gravare sul bilancio dello Stato. Nella riformulazione dell'emendamento è saltata invece l'estensione dei pre-pensionamenti ai periodici.

09 gennaio 2009

 

 

 

 

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-01-10

Pronto un pacchetto di emendamenti dei relatori al disegno di legge

Previste modifiche agli ammortizzatori sociali e l'estensione ai commercianti

Cig locale e nuovo bonus energia

ecco le novità del Dl anticrisi

Le detrazioni fiscali per nuove caldaie e doppi vetri spalmate su cinque anni

Cig locale e nuovo bonus energia ecco le novità del Dl anticrisi

Giulio Tremonti

ROMA - Cassa integrazione su base regionale e anche per i commercianti e sgravi fiscali del 55% per gli interventi di efficienza energetica da spalmare nel corso di cinque anni. Sono questi alcuni degli emendamenti più significativi che i relatori intendono apportare al disegno di legge 185 "anticrisi".

Cig su base regionale. Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali, la proposta è quella di prevedere che i decreti di concessione della cassa integrazione in deroga possano prevedere trattamenti modulati e differenziati in funzione di interventi integrativi a livello regionale o locale o per un'armonizzazione delle misure. L'emendamento prevede inoltre una "stretta", definendo in modo più vincolante che la concessione dei benefici sarà legata alla disponibilità ad accettare offerte di lavoro.

Estensione ai commercianti. Il provvedimento nella nuova versione dovrebbe prevedere inoltre la possibilità di un sostegno al reddito anche per chi lavora nel turismo e nel commercio, se è costretto a cessare l'attività tre anni prima di andare in pensione. L'importo del sostegno al reddito è pari a quello di una pensione minima, quindi 516 euro.

Torna il bonus energia. Da quanto trapela (il testo non è stato ancora ufficializzato) l'emendamento sul "bonus energia", se effettivamente presentato e approvato, rappresenterebbe invece un importante passo indietro rispetto rispetto a quanto annunciato da Giulio Tremonti a dicembre. Il ministro dell'Economia aveva infatti inserito nel Dl un articolo che poneva un tetto alla detrazione fiscale del 55% per le spese legate al passaggio a caldaie più efficienti, energie rinnovabili e interventi di isolamento termico. Fino ad oggi non erano previsti limiti, ma Tremonti intendeva fissare dei tetti di 185 milioni nel 2009 per il 2010 e di 314 nel 2010 per il 2011.

Detrazioni rateizzate. In un primo momento il ministro dell'Economia aveva anche pensato di rendere il taglio retroattivo, ma poi era tornato sui suoi passi. Ora, da quanto si capisce (ma non è del tutto chiaro), si annuncia un'ulteriore retromarcia: l'intenzione sarebbe infatti quella di concedere la detrazione a tutti i richiedenti, ma ripartita in cinque rate annuali.

(9 gennaio 2009)

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-01-10

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-01-10

Dl Anticrisi. Ammortizzatori ai commercianti e bonus energia su 5 anni

di Nicoletta Cottone

Pagina: 1 2 di 2 pagina successiva

commenti - |Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci

9 gennaio 2009

Fini: "Non discriminare i lavoratori stranieri"

Tremonti: "I soldi per risolvere la crisi ci sono, occorre però spenderli bene"

Decreto anticrisi: l'Iva per cassa diventa strutturale

Dal buono baby sitter alla tassa sui permessi di soggiorno, le richieste degli onorevoli

New slot, il prelievo premia la legalità

L'abc del decreto anti-crisi

Nonostante i lavori a rilento sul decreto anticrisi, sospesi fino alle 17 per la presentazione dei sub-emendamenti, in arrivo una raffica di novità, dagli ammortizzatori sociali ai commercianti al permesso di soggiorno ai cittadini stranieri, alla stretta sulla commissione di massimo scoperto. I relatori, Massimo Corsaro e Maurizio Bernardo, hanno lavorato per limare gli emendamenti presentati ieri e hanno annunciato ulteriori emendamenti su materie nuove, compreso l'articolo 19 sugli ammortizzatori sociali.

Sostegno al reddito dei commercianti. Arriva un sostegno al reddito anche per chi lavora nel turismo e nel commercio, costretto a tirare giù la serranda tre anni prima di andare in pensione. Torna la cosiddetta "rottamazione delle licenze", introdotta dal Dlgs 207/1996, ripristinata fino al 2011. Il beneficio è dedicato ai commercianti che abbiano più di 62 anni di età e più di 57 anni se donne che al momento della cessazione dell'attività siano iscritti dal almeno cinque anni nella Gestione dei contributi e delle prestazioni previdenziali degli esercenti attività commerciali presso l'Inps. Per fruire dell'indennità, destinata ad accompagnarli all'età pensionabile, dovranno cessare definitivamente l'attività commerciale e riconsegnare la licenza, oltre a cancellarsi dal registro degli esercenti il commercio e dal registro delle imprese presso le camere di commercio.Il sostegno al reddito è pari a quello di una pensione minima, quindi 516 euro. Appare "indispensabile - si legge nella relazione illustrativa alla proposta - ripristinare l'accesso di tali soggetti agli indennizzi per le aziende commerciali in crisi, già operanti fino al 31 gennaio 2008". Si tratta di una sorta di ammortizzatore sociale la cui erogazione non comporta, si spiega nella relazione tecnica, "alcun onere per lo Stato". Le risorse arrivano dall'autofinanziamento della categoria attraverso una specifica contribuzione a carico di tutti gli iscritti alla gestione pensionistica commercianti presso l'Inps.

Cig in deroga modulata su base locale. I decreti di concessione della cassa integrazione in deroga, inoltre, potranno prevedere trattamenti modulati e differenziati in funzione di interventi integrativi a livello regionale o locale o per un'armonizzazione delle misure. Stretta sulle norme sugli ammortizzatori sociali: la concessione dei benefici sarà legata alla disponibilità ad accettare offerte di lavoro.

Bonus energia spalmato su 5 anni. Il bonus energia sarà spalmato su cinque anni. Lo prevede un emendamento al decreto anticrisi presentato dai relatori nelle commissioni Bilancio e Finanze della Camera. Il testo lascia invariata la detrazione del 55 per cento, ma a partire dal 1 gennaio 2009 dovrà essere ripartita in cinque rate annuali.

Stretta sulla commissione di massimo scoperto. Giro di vite sulla commissione di massimo scoperto applicata dalle banche. Un emendamento dei relatori al dl anticrisi stabilisce che "sono nulle" le clausole contrattuali sul massimo scoperto se il saldo del cliente risulti in rosso per un periodo continuativo inferiore a un mese, o a fronte di utilizzo in assenza di fido. Nulle le clausole che prevedono una remunerazione accordata alla banca per la messa a disposizione di fondi a favore del cliente, indipendentemente dall'effettivo prelevamento della somma, o che prevedono una remunerazione accordata alla banca indipendentemente dall'effettiva durata di utilizzazione dei fondi da parte del cliente. I contratti in corso alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto devono essere adeguati alle nuove norme entro 150 giorni.

 

Arriva un emendamento salva-Malpensa. Dai relatori un emendamento salva Malpensa. Il testo ricalca una proposta già presentata dalla Lega e chiede al ministro delle Infrastrutture, di concerto con gli Esteri, di raggiungere in 30 giorni dall'entrata in vigore del provvedimento,"accordi bilaterali nel settore aereo al fine di ampliare il numero dei vettori ammessi a operare sulle rotte nazionali internazionali ed intercontinentali".

Immigrati, 50 euro per il permesso di soggiorno e 10mila euro di fideiussione se si apre una partita Iva. Governo e relatori hanno dato parere favorevole a un emendamento della Lega (che vede come primo firmatario Claudio D'Amico), al decreto legge anticrisi. L'emedamento è stato riformulato rispetto alla prima richiesta del deputato di 500 euro di tassa."A decorrere dall'anno 2009 - si legge nel testo - è istituita una tassa di concessione governativa, nella misura di 50 euro, per il rilascio di permessi di soggiorno ai cittadini stranieri e sui rinnovi dei medesimi". Le risorse serviranno per l'attuazione di politiche sociali di sostegno alle famiglie e per la vigilanza e il controllo del territorio e non più, come nella prima versione, per la lotta all'immigrazione clandestina. L'Esecutivo ha detto sì anche alla proposta di prevedere una fidejussione di 10mila euro a carico dei cittadini extracomunitari che intendano aprire una partita Iva.

Sì ai prepensionamento dei giornalisti a carico dell'Inps. Le pensioni anticipate dei giornalisti potrebbero passare dall'Inpgi a carico dell'Inps, ma per un tetto massimo di 10 milioni di euro a decorrere dall'anno 2009. Inoltre, gli scivoli contributivi sarebbero riconosciuti fino a un massimo di 5 anni. Lo prevede un emendamento presentato da Rocco Girlanda (Pdl) a cui Governo e relatori hanno dato parere positivo.

La remunerazione degli agenti della riscossione scende al 9 per cento. L'aggio degli agenti della riscossione, cioè la loro remunerazione, passerà dal 10 al 9% delle somme riscosse. L'emendamento dei relatori dice: "L'attività degli agenti della riscossione è remunerata con un aggio, pari al 9% delle somme iscritte a ruolo riscosse e dei relativi interessi di mora e che è a carico del debitore".

In bilico l'emendamento sulle new slot per le nomine ai Monopoli. Intanto l'emendamento che prevede la ripartizione in scaglioni per il Preu sulle New Slot - a partire dal primo gennaio 2009 - potrebbe essere ulteriormente modificato per parziale inammissibilità: sotto osservazione è la nomina di nuove figure dirigenziali per i Monopoli di Stato, in vista della trasformazione di Aams in Agenzia fiscale. I membri della Commissione Finanze, secondo fonti della Camera, avrebbero infatti chiesto una relazione tecnica per verificare l'effettiva copertura finanziaria. Nella nuova formulazione aumentano i fondi per il Coni, che passano da 450 a 470 milioni per gli anni 2009 e 2010 e per l'Unire, da 130 a 150 milioni.

Nuove risorse al Fondo "nuovi nati". Via libera dei relatori all'emendamento di Laura Ravetto (Pdl) che prevede un incremento di13 milioni di euro per il fondo di credito per i "nuovi nati" da destinare in particolare alle famiglie con nuovi nati o bimbi adottati che siano portatori di malattie rare. Il decreto anticrisi istituisce già un fondo di credito per i nuovi nati finalizzato al rilascio di garanzie dirette alle banche e agli intermediari. Il fondo gode di una dotazione di 25 milioni di euro che dunque passerebbe a 38 milioni di euro per gli anni 2009, 2010, 2011. "Un segnale concreto di attenzione da parte delle Istituzioni estremamente positivo - ha commentato il presidente di Farmindustria Sergio Dompé - in un'area della salute di grande rilievo sociale". Per offrire nuove cure in questo settore sono 15 i medicinali allo studio, frutto della ricerca made in Italy, e 300 quelli in sviluppo in tutto il mondo.

Sconti fiscali per autolinee e noleggio bus. Arrivano sconti fiscali dal 1 gennaio 2009, per le imprese che offrono servizi di autolinee e noleggio autobus. L'emendamento firmato dai relatori prevede che "i costi relativi al personale dipendente sostenuti dalle imprese esercenti servizi di linea automobilistici e servizi di noleggio autobus con conducente sono interamente ammessi in deduzione ai fini della determinazione della base imponibile dell'imposta regionale sulle attività produttive".

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro