Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

CRISI GB: PIANO di

GORDON BROWN

2009-01-13

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

                                         

 

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

 

 

       

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-01-13

 

 

 

 

 

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-01-13

 

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-01-13

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-01-13

Gb, Brown vara un piano di sostegno alle Pmi

di Nicol Degli Innocenti

commenti - |Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci

13 gennaio 2009

LONDRA - Ieri i disoccupati, oggi le piccole e medie imprese: ogni giorno il Governo britannico annuncia un piano per tentare arginare la crisi e attenuare gli effetti della recessione. Dopo lo stanziamento di 500 milioni di sterline per creare nuovi posti di lavoro, Gordon Brown annuncera' un piano per allentare la stretta creditizia che, secondo le organizzazioni imprenditoriali, rappresenta il maggiore problema per migliaia di imprese britanniche. Secondo anticipazioni il Governo garantira' i prestiti delle banche alle piccole e medie imprese fino a un massimo di 20 miliardi di sterline. I collaboratori di Brown stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli del piano, che dovrebbe essere annunciato ufficialmente oggi o domani. "E' certo che questo pacchetto sara' molto piu' ambizioso di quanto finora discusso, - ha detto un portavoce del Governo. Aiutera' le piccole e medie imprese con un massimo di 250 dipendenti e riguardera' quindi la maggior parte delle imprese." Nel novembre scorso il Tesoro aveva annunciato due fondi da 1 miliardo di sterline l'uno, per garantire i prestiti alle Pmi e i crediti all'export.

I Conservatori all'opposizione hanno accusato il Governo di copiare le loro idee in ritardo, dato che il piano Tory delineato gia' due mesi fa prevede una garanzia di Stato per 50 miliardi di sterline di prestiti alle imprese. Secondo i Tories il piano verrebbe finanziato da una commissione imposta dallo Stato alle banche in cambio della garanzia e non prevede quindi alcun rischio per i contribuenti, ma i laburisti hanno detto che non e' realistico. Il Governo prevede invece che nel caso l'impresa non sia in grado di ripagare il debito il rischio verrebbe condiviso dallo Stato e quindi dai contribuenti e dalle banche. Il livello di indebitamento della Gran Bretagna, gia' in rapido aumento, potrebbe quindi salire.

Secondo i liberaldemocratici invece il Governo dovrebbe agire con piu' decisione e costringere il settore bancario ad aprire di nuovo i rubinetti del credito alle imprese. Il secondo partito di opposizione insiste che Brown non sta sfruttando a dovere il fatto che in seguito al piano di salvataggio da 37 miliardi di sterline lo Stato e' il maggiore azionista di diverse banche ed e' quindi in una posizione di forza per dettare condizioni al settore. Il Governo ha pero' dichiarato che non ritiene giusto intervenire direttamente nella gestione delle banche.

Intanto sono emersi nuovi segnali della gravita' della crisi economica in Gran Bretagna. Il survey trimestrale della British Chambers of Commerce (Bcc), pubblicato stamattina, rivela un "pauroso deterioramento" delle condizioni economiche e della fiducia delle imprese. I risultati del survey, condotto tra 6mila imprese che danno lavoro a 680mila persone, sono i peggiori dall'inizio dei sondaggi Bcc nel 1989. "E' chiaro che l'economia britannica sta affrontando una recessione molto grave e il rallentamento sta accelerando a un ritmo davvero preoccupante, senza alcun segnale positivo," afferma il Survey. La crisi riguarda sia i servizi che il settore manifatturiero e colpisce produzione, vendite, ordinativi, investimenti, fiducia e utili. Secondo la Bcc, un piano di rilancio "deve essere annunciato il prima possibile".

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-01-08

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro