Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

dal 28 Marzo al 4 Aprile 2010

9a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

INFLUENZA A , DIFFUSIONE

2009-09-22

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

Il Mio Pensiero:

Dal Sito Internet di

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.ilsole24ore.com

2009-09-22

TABELLA / La diffusione del virus in Europa

Paese

Casi confermati

Morti accertate

Austria (18.9.)

361

0

Belgio (30.7.)

126

1

Bulgaria (18.9.)

70

0

Cipro (14.7.)

297

0

Danimarca (18.9.)

636

0

Estonia (17.9.)

68

0

Finlandia (17.9.)

259

0

Francia (19.9.)

1125

27

Germania (18.9.)

19015

0

Grecia (15.9.)

2149

3

Irlanda (13.9.)

885

2

Islanda (17.9.)

193

0

Italia (16.9.)

2384

1

Lettonia (19.9.)

30

0

Liechtenstein (14.9.)

5

0

Lituania (08.9.)

51

0

Lussemburgo (17.9.)

190

1

Malta (18.9.)

298

3

Norvegia (16.9.)

1336

3

Olanda (17.9.)

1473

4

Polonia (13.9.)

164

0

Portogallo (17.9.)

2983

0

Regno Unito (17.9.)

13471

78

Repubblica Ceca (14.9.)

281

0

Romania (18.9.)

332

0

Slovacchia (18.9.)

131

0

Slovenia (18.9.)

244

0

Spagna (17.9.)

1538

32

Svezia (17.9.)

1274

2

Svizzera (19.9.)

1150

0

Ungheria (17.9.)

206

1

TOTALE

52725

158

Fonte: Istituto europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC)

Dati aggiornati al 21/9/2009

TABELLA / La diffusione del virus nel resto del mondo

Paesi

Numero decessi

Medio Oriente

Bahrain

3

Egitto

2

Iran

4

Iraq

1

Israele

23

Kuwait

7

Libano

2

Territori Palestinesi

1

Oman

18

Qatar

2

Arabia Saudita

28

Siria

2

Emirati Arabi Uniti

6

Yemen

1

Africa 

Ghana

1

Madagascar

1

Mauritius

8

Mozambico

2

Namibia

1

Sud Africa

47

Nord America

Canada

76

Messico

220

USA

593

Centro America 

Isole Cayman

1

Costa Rica

37

Repubblica Dominicana

17

El Salvador

19

Guatemala

13

Honduras

14

Giamaica

4

Nicaragua

9

Panama

10

Saint Kitts and Nevis

1

Suriname

1

Sud America 

Argentina

514

Bolivia

40

Brasile

899

Cile

132

Colombia

65

Ecuador

55

Paraguay

52

Peru

121

Uruguay

33

Venezuela

67

Asia 

Bangladesh

4

Hong Kong

14

India

238

Giappone

10

Macao

1

Corea del Sud

9

Taiwan

16

Brunei

1

Indonesia

10

Laos

1

Malesia

77

Filippine

28

Singapore

18

Tailandia

153

Vietnam

7

Oceania 

Australia

172

Isole Cook

1

Isole Marshall

1

Nuova Zelanda

17

Samoa

2

Tonga

1

TOTALE

3934

 

 

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.corriere.it

2009-09-22

Influenza A, muore paziente a Cesena:

aveva altre gravi patologie

Una donna di 57 anni, ricoverata dal 31 agosto, è deceduta in ospedale

(foto d'archivio Ansa)

(foto d'archivio Ansa)

CESENA (Forlì-Cesena) - È morta al "Bufalini" di Cesena la paziente di 57 anni affetta da influenza A H1N1 ricoverata dal 31 agosto dopo una grave sindrome respiratoria che ha determinato irreversibili complicanze. La donna era affetta da altre gravi patologie ed era, al momento del ricovero, residente in una comunità per disabili in quanto affetta dagli esiti di una patologia congenita. Risulta inoltre che la paziente avesse sofferto in precedenza di episodi di broncopolmonite.

ALTRI CASI - Nella stessa comunità - informa sempre l'Ausl - si sono verificati altri 10 casi di influenza, di cui 9 risolti senza ricovero ospedaliero e uno recentemente dimesso dal Reparto di Malattie Infettive ove era stato ricoverato per la presenza di altre patologie che potenzialmente ne potevano aggravare il decorso clinico. L'indagine epidemiologica condotta nella comunità interessata dal Dipartimento di Sanità Pubblica a partire dal 1 settembre, a seguito della prima segnalazione di caso, ha comportato l'immediata adozione delle misure di prevenzione atte a contenere la diffusione dell'infezione e della profilassi antivirale per i soggetti a rischio di complicanze. Dal giorno 9 settembre non si sono più verificati all'interno della comunità ulteriori casi: poiché il periodo di incubazione di questa influenza è di circa 7 giorni dalla comparsa della sintomatologia, come descritto in letteratura, si ritiene concluso il focolaio epidemico all'interno della comunità.

VACCINO - La paziente di Cesena è la terza vittima in Italia dell'influenza H1N1, dopo una donna di 46 anni morta a Messina sabato scorso e un 51enne a Napoli. "Di influenza A si può morire, - afferma il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio - possono morire anzitutto persone con altre malattie intercorrenti o quelle che possono sviluppare polmoniti interstiziali, però i tassi di mortalità stimati sono meno della metà di quelli dell'influenza normale". Fazio sottolinea in ogni caso "l'efficacia dei provvedimenti disposti", che hanno consentito "di ritardare almeno di un mese, rispetto alle stime realizzate dagli esperti, la diffusione della pandemia". Secondo il viceministro, il vaccino per contrastare il virus A/H1N1, "verosimilmente dovrebbe essere distribuito alle Regioni già a partire dal mese di ottobre". E la campagna vaccinale per mettere al tappeto la nuova influenza "partirà appena ci sarà il via libera dell'Emea, atteso tra il 15 ottobre e metà novembre".

I NUMERI - Fazio ha reso noto che in Italia sono 8.133 i casi stimati di nuova influenza fino a questo momento. Di questi, quelli confermati sono soltanto 2.384. Nel mondo, ha aggiunto Fazio, i casi sono circa 300mila, con 3.500 decessi, mentre in Europa sono 53mila, con 158 decessi.

 

22 settembre 2009

 

 

 

Giovanna Russo è deceduta dopo essere stata ricoverata per il virus a H1N1

Influenza A, donna morta a Messina:

venti avvisi di garanzia per i medici

I provvedimenti sono un atto dovuto prima dell'autopsia. Al lavoro anche gli ispettori del Ministero della Salute

*

NOTIZIE CORRELATE

*

La donna di Messina forse vittima solo del virus A/H1N1 (20 settembre 2009)

*

Virus A, muore una donna a Messina (20 settembre 2009)

L'ospedale 'Papardo' dove è avvenuto il decesso (Emmevi)

L'ospedale "Papardo" dove è avvenuto il decesso (Emmevi)

MESSINA - Venti avvisi di garanzia sono stati firmati dal sostituto procuratore di Messina, Adriana Sciglio, per gli accertamenti relativi alla morte di Giovanna Russo, deceduta sabato scorso all'ospedale 'Papardo', dov'era ricoverata dal 30 agosto per il virus dell'influenza di tipo A H1N1. I provvedimenti sono stati notificati a tutti i medici che hanno avuto in cura la donna dal momento del ricovero, prima nel reparto di Malattie dell'apparato respiratorio e successivamente in quello di Rianimazione. Alcuni degli avvisi di garanzia sono stati notificati anche nei confronti di chi, nel Centro di riferimento regionale di Palermo, ha analizzato i due tamponi faringei inviati dal nosocomio messinese: il primo prelievo del 31 agosto aveva dato esito positivo e indicato la presenza del virus A H1N1, mentre il secondo, del 5 settembre, era risultato negativo e non aveva cioè rilevato la presenza del virus. I provvedimenti sono un atto dovuto, a tutela dei destinatari, perché propedeutici all'esecuzione dell'autopsia, che è un atto irripetibile.

IL POOL - Nel pomeriggio il sostituto Adriana Sciglio, alla quale il procuratore Guido Lo Forte ha assegnato l'incarico di aprire un fascicolo d'ufficio, "per tutelare l'interesse della collettività per quello che potrebbe essere il primo caso in Italia di morte diretta da influenza A ma anche degli stessi familiari della vittima", conferirà l'incarico per l'autopsia ad un pool di consulenti dell'Università di Palermo. Al 'Papardo', intanto, sono al lavoro gli ispettori del Ministero della Salute e dell'assessorato Regionale alla Sanità che dovranno esaminare il decorso clinico e verificare l'uso corretto dei protocolli d'intervento stabiliti per fronteggiare la pandemia.

 

22 settembre 2009

 

 

 

 

 

 

2009-09-16

 

 

 

 

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.repubblica.it/

2009-09-22

La procura ha aperto un fascicolo sul decesso di Giovanna Russo

Una task force del ministero della Salute esamina il decorso clinico

Influenza A, morta la paziente di Cesena

A Messina venti avvisi di garanzia

La donna, 57 anni, ricoverata al Bufalini, era affetta da altre gravi patologie

Fazio: "Andamento mite della pandemia in Italia, più a rischio i giovani"

Influenza A, morta la paziente di Cesena A Messina venti avvisi di garanzia

L'ospedale Papardo di Messina

*

Multimedia

* LO SPECIALE

ROMA - E' morta alle 3.40 della scorsa notte al Bufalini di Cesena la paziente di 57 anni affetta da influenza A H1N1 ricoverata dal 31 agosto dopo una grave sindrome respiratoria che ha determinato irreversibili complicanze. Era affetta da altre gravi patologie ed era, al momento del ricovero, residente in una comunità per disabili.

Si tratta del terzo decesso in Italia per influenza A, ma la paziente di Cesena e il l'uomo deceduto a Napoli lo scorso 4 settembre presentavano gravi patologie antecedenti il contagio. Diverso il caso di Messina, il primo causato dal solo virus H1N1, che ha innescato nella paziente complicanze respiratorie risultate poi fatali.

La notizia arriva nello stesso giorno in cui venti avvisi di garanzia sono stati firmati dal sostituto procuratore di Messina, Adriana Sciglio, per accertare le responsabilità relative al decesso di Giovanna Russo, deceduta sabato scorso all'ospedale Papardo, dov'era ricoverata dal 30 agosto per il virus dell'influenza H1N1. La polizia municipale ha notificato i provvedimenti a tutti i medici che hanno avuto in cura la donna dal momento del ricovero, prima nel reparto di malattie dell'apparato respiratorio e successivamente in quello di rianimazione del Papardo. Intanto il viceministro alla Salute, Ferruccio Fazio, nel fare il punto sulla situazione in Italia ha rassicurato sull'andamento "mite" della pandemia ma ha messo in guardia i giovani che sono i soggetti più a rischio.

Deceduta paziente a Cesena. La donna di 57 anni, affetta da influenza A H1N1, ricoverata presso la terapia intensiva dell'ospedale Bufalini di Cesena, è morta a seguito di una grave sindrome respiratoria che ha determinato irreversibili complicanze. La signora era residente presso una comunità di Cesena per persone disabili, in quanto affetta dagli esiti di una patologia congenita. Risulta inoltre che la paziente aveva sofferto in precedenza di episodi di broncopolmonite. Nella stessa comunità si sono verificati altri 10 casi di influenza, di cui 9 risolti senza ricovero ospedaliero e uno recentemente dimesso dal reparto di malattie infettive dove era stato ricoverato per la presenza di altre patologie che potenzialmente ne potevano aggravare il decorso clinico.

Fazio: "Andamento mite, siamo ottimisti". In Italia la pandemia A H1N1 "è in ritardo di un mese rispetto al previsto" e questo anche grazie alle misure di contenimento adottate, assicura Fazio, che precisa: "La pandemia non desta particolare preoccupazione, siamo ottimisti sulla sua severità e riteniamo che abbia un andamento mite". Parlando alla commissione Affari sociali della Camera, il viceministro ha aggiunto che l'unità di crisi del ministero della Salute produrrà "a breve" una circolare con indicazioni "più cogenti per il riconoscimento precoce e la gestione ottimale dei casi più gravi di influenza A H1N1".

Fazio: "I giovani sono più a rischio". In Italia ci sono 8.133 casi stimati, di cui 2.384 confermati, di influenza da virus A H1N1, ha detto Fazio nel corso dell'audizione. Si tratta "soprattutto di giovani adulti mentre solo il 3 per cento dei casi si registra in soggetti sopra i 65 anni di età", ha precisato. Proprio la categoria dei soggetti più giovani, ha detto, sarà dunque quella che registrerà anche eventuali complicanze più gravi. Il dato relativo alla maggiore suscettibilità al virus dei giovani, ha aggiunto Fazio, è "inusuale perché, invece, nell'influenza stagionale a essere maggiormente colpiti sono gli anziani e i bambini". Tutto ciò, ha precisato, "spiega la strategia vaccinale" adottata dal governo.

Vaccino per il 40% della popolazione. Sui tempi del vaccino, il viceministro ha confermato che sarà vaccinato il 40 per cento della popolazione a partire dalle categorie a rischio "indicate dalla legge 12 giugno 90 n. 146", non "appena ci saranno le autorizzazioni dell'Emea" che si riunisce giovedì prossimo. Sulla ritardata apertura delle scuole, Fazio ha specificato che era "uno dei provvedimenti messi nei piani pandemici del ministero che non abbiamo preso perché la pandemia è stata ritardata dalle politiche di contenimento attuate".

Messina: avvisi di garanzia, atto dovuto. Gli avvisi di garanzia sono un atto dovuto perché propedeutici all'autopsia. Il procuratore Guido Lo Forte ha assegnato l'incarico al sostituto Adriana Sciglio di aprire un fascicolo d'ufficio "per tutelare l'interesse della collettività per quello che potrebbe essere il primo caso in Italia di morte diretta da influenza A ma anche degli stessi familiari della vittima".

L'indagine del ministero della Salute. Al Papardo, intanto, da oggi sono al lavoro gli ispettori del ministero della Salute e dell'assessorato regionale alla Sanità che dovranno esaminare il decorso clinico e verificare l'uso corretto dei protocolli d'intervento stabiliti per fronteggiare la pandemia. Sono quattro funzionari, due provenienti da Roma e due da Palermo, che acquisiranno i documenti clinici relativi alla degenza della paziente. Gli accertamenti dovranno chiarire se sono stati seguiti i protocolli previsti, anche se i familiari della donna, compresa la sorella Giusy, che è medico, hanno dichiarato che è stato fatto il massimo per salvarle la vita. L'ispezione dovrà anche chiarire se, come ipotizzato, Giovanna Russo sia la prima italiana morta per influenza A. Maggiori particolari su questo tema potranno arrivare dall'autopsia disposta dalla Procura di Messina.

(22 settembre 2009)

 

 

 

 

 

 

2009-09-16

 

 

 

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.unita.it

2009-09-22

 

 

 

 

 

 

 

 

2009-09-16

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.ilsole24ore.com

2009-09-22

Influenza A, chi si vaccina e chi rinuncia. I piani pandemici in Italia e nel mondo

Luisanna Benfatto

21 SETTEMBRE 2009

TABELLA

La diffusione del virus in Europa

TABELLA

La diffusione del virus nel resto del mondo

Influenza A, le aziende corrono ai ripari

H1N1: a Messina la seconda vittima italiana

All'annuncio del viceministro alla salute Ferruccio Fazio che non si vaccinerà contro l'influenza A, ma solo contro quella stagionale perché non rientra nelle categorie di soggetti considerati a rischio, si aggiunge quello di segno opposto del presidente Obama che, a 48 anni, ha deciso di vaccinare tutta la sua famiglia, pur aspettando il proprio turno e rispettando le precedenze delle categorie a rischio.

Ma vediamo all'oggi cosa ci dicono i numeri del contagio e i piani di vaccinazione per ogni paese.

IN ITALIA

La consegna del vaccino alle regioni è prevista nel periodo 15 ottobre-15 novembre, fino a copertura di almeno il 40% della popolazione residente . In ordine di priorità l'offerta vaccinale sarà rivolta a:

- persone ritenute essenziali per il mantenimento della continuità assistenziale e lavorativa: personale sanitario e socio-sanitario; personale delle forze di pubblica sicurezza e della protezione civile; personale delle Amministrazioni, Enti e Società che assicurino i servizi pubblici essenziali; i donatori di sangue periodici;

- donne al secondo o al terzo trimestre di gravidanza;

- persone a rischio, di età compresa tra 6 mesi e 65 anni;

- persone di età compresa tra 6 mesi e 17 anni, non incluse nei precedenti punti, sulla base degli adelle indicazioni che verranno fornite dal Consiglio Superiore di Sanità;

- persone tra i 18 e 27 anni, non incluse nei precedenti punti.

Entro il mese di ottobre saranno disponibili 48 milioni di dosi per 24 milioni di persone. Per ogni ciclo infatti serviranno 2 dosi (un dose all'inizio ed un seconda dopo 4 settimane come richiamo). Per il viceministro Fazio, comunque, entro la fine dell'anno si procederà sicuramente alla vaccinazione di otto milioni e mezzo di persone. Innanzitutto su un milione e mezzo di categorie essenziali: operatori sanitari, pompieri, forze dell'ordine e tutti quelli che non possono mancare nel Paese. E poi sulle categorie a rischio: malati di diabete, obesi, soggetti affetti da patologie cardiovascolari.

Il piano antipandemico della regione Lombardia, prevede la vaccinazione prioritaria di un milione e 406 mila cittadini, fra cui anche 35 mila "addetti a trasporti pubblici (personale ferrovie, metropolitane, autobus/tranvie, personale navigante laghi...)". Tra le categorie a rischio inclusi anche i tassisti, che scartati in un primo tempo, hanno chiesto di poter essere vaccinati.

IN FRANCIA

Il ministro della Sanità Roselyne Bachelot ha dichiarato, il 20 settembre, che il vaccino, non obbligatorio, sarà disponibile a partire dai primi giorni di ottobre. La vaccinazione sarà distribuita al personale medico, alle donne incinte e ai lattanti da sei a 23 mesi affetti da patologie croniche, poi alle persone da 2 a 64 anni con fattori di rischio e poi estesa a tutti gli altri. La Francia ha già ordinato 94 milioni di dosi dalle aziende Sanofi, GlaxoSmithKline e Novartis.

IN GRAN BRETAGNA

La campagna di vaccinazione partirà a ottobre per nove milioni di persone, cioè per quelle categorie considerate più a rischio:

- dai sei mesi ai 65 anni con patologie (circa 5 milioni di persone)

- le donne incinte (500.000).

- personale sanitario e persone che assistono malati con sistema immunitario compromesso.

Il governo ha ordinato 132 milioni di dosi del vaccino, metà delle quali saranno distribuite entro la fine del 2009.

NEGLI STATI UNITI

Negli Stati Uniti la prima tornata di vaccini contro il virus H1N1 sarà composta da 3,4 milioni di dosi di spray nasale prodotto dalla casa farmaceutica MedImmune, disponibili a partire dalla prima settimana di ottobre.

Il governo americano sta provvedendo alla distribuzione gratuita del vaccino presso circa 90mila punti di distribuzione, tra cui studi medici, catene di negozi e dipartimenti statali per la salute. Gli Stati Uniti hanno ordinato 195 milioni di dosi di vaccino da cinque diversi produttori farmaceutici: MedImmune, Sanofi-Aventis, CSL, GlaxoSmithkline e Novartis.

Le autorità hanno raccomandato la vaccinazione a circa 160 milioni di persone, tra cui donne in gravidanza, soggetti asmatici, operatori del settore sanitario e bambini. Lo spray prodotto da MedImmune, tuttavia, non è stato ancora approvato né per gli asmatici, né per i bambini molto piccoli, né per gli over-50, in quanto non è stato sperimentato su campioni della popolazione sufficientemente grandi.

IN CINA

Alla vigilia delle celebrazioni per il 60esimo anniversario della nascita del regime comunista, (1 ottobre) la Cina ha dato il via all'imponente piano di vaccinazione contro l'influenza A, partendo dagli studenti di Pechino.

CONTINUA ..."

21 SETTEMBRE 2009

Il gigante asiatico è in prima linea negli sforzi internazionali di produzione del vaccino contro l'influenza suina (con almeno cinque aziende che hanno già ricevuto il 'via libera' del governo), ma secondo Pechino le scorte non basteranno. Divisi in quasi 50 team, circa 550 operatori sanitari hanno cominciato a recarsi nelle scuole della capitale per vaccinare, gratis e su base volontaria, gli studenti.

Il ministero della salute ha in programma di immunizzare 65 milioni di persone, il 5 per cento della sterminata popolazione cinese. Oltre agli studenti, saranno vaccinati gli operatori sanitari, le guardie di frontiera e i lavoratori del settore trasporti; precedenza sarà datà anche ai membri di esercito e polizia, ad alunni e maestri di asili, elementari e medie, e ai malati cronici di cuore e polmonari.

NEL RESTO DEL MONDO

La nuova influenza potrebbe uccidere milioni di persone e provocare il caos nei paesi più poveri, se l'Occidente non contribuirà con quasi un miliardo e mezzo di euro all'acquisto di vaccini e antivirali. L'allarme è dell'Onu che in un rapporto illustra il pericolo di un disastro umanitario nei prossimi mesi.

Il documento evidenzia come il virus H1N1 potrebbe avere effetti devastanti nei paesi meno sviluppati, dove non sarebbe da escludere una vera e propria ecatombe, a cui farebbe seguito l'implosione economica. Il rapporto dettaglia i bisogni essenziali dei paesi poveri e quindi più a rischio: tra questi figurano Cuba, Bolivia, Bangladesh e 40 nazioni africane. Secondo l'Onu, con 1,46 miliardi di euro si potrebbe far fronte all'epidemia sia fornendo vaccini, sia con migliori sistemi di monitoraggio e informazione. La Casa Bianca ha annunciato il 17 settembre che il vaccino verrà messo a disposizione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità a scadenze regolari, sulla base delle quantità di volta in volta disponibili.

All'iniziativa prenderà parte anche l'Italia che destinerà il 10% degli stock di vaccini per l'influenza A ai paesi a rischio.

21 SETTEMBRE 2009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2009-09-16

 

 

 

 

 

 

 

 

AVVENIRE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.avvenire.it

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA STAMPA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

LA GAZZETTA del MEZZOGIORNO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

2009-03-13

 

 

 

 

IL GIORNALE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilgiornale.it/

2009-03-13

 

 

 

 

L'OSSERVATORE ROMANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

2009-03-13

 

 

 

IL MATTINO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilmattino.it/

2009-03-13

 

 

 

 

La GAZZETTA dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.gazzetta.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

CORRIERE dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.corrieredellosport.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

L'ESPRESSO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://espresso.repubblica.it/

2009-03-13

 

 

 

 

PANORAMA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.panorama.it/

2009-03-13

 

 

 

 

FAMIGLIA CRISTIANA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

2009-03-13

 

 

SORRISI e CANZONI

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

2009-03-13

 

 

 

 

 

PUNTO INFORMATICO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

2009-03-13

 

 

 

 

 

EUROPA QUOTIDIANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

WALL STREET ITALIA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.wallstreetitalia.com/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

IL SECOLO XIX

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/

LIBERO

http://www.libero-news.it/

IL MONDO

http://www.ilmondo.rcs.it/

MILANO FINANZA

http://www.milanofinanza.it/

MOMENTO SERA

http://www.momentosera.it/home.php

ITALIA OGGI

http://www.italiaoggi.it/

LA NAZIONE

http://www.momentosera.it/home.php

IL FOGLIO

http://www.ilfoglio.it/

 

IL MANIFESTO

http://www.ilmanifesto.it/

 

 

 

 

 

 

WIKIPEDIA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.wikipedia.it

 

GENTE VIAGGI

http://www.genteviaggi.it/

AUTO OGGI

http://www.inauto.com/speciali/autooggi/index.html

QUATTRO RUOTE

http://www.quattroruote.it/

INTERNAZIONALE

http://www.internazionale.it/home/

 

 

ARCHEOLOGIA VIVA

http://www.archeologiaviva.it/

AUDIO REVIEW

http://www.audioreview.it/

IL FISCO

http://www.ilfisco.it/

STAR BENE

http://www.starbene.it/

ABITARE

http://abitare.it/

BRAVA CASA

http://atcasa.corriere.it/

DONNA MODERNA

http://www.donnamoderna.com/home/index.jsp

SECONDA MANO

http://www.secondamano.it/

PC WORLD

http://www.pcworld.it/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FINANCIAL TIMES

http://www.ft.com/home/europe/

EL PAIS

http://www.elpais.com/global/

 

LE MONDE

http://www.lemonde.fr/

THE NEW YORK TIMES

http://www.nytimes.com/

THE WALL STREET JOURNAL

http://europe.wsj.com/home-page

MAIL & GUARDIAN

http://www.mg.co.za/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro