Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

Istat: Grandi imprese, occupati flessione dello 0,7% a dicembre

Stime Confindustria: la produzione industriale a febbraio in calo del 15,1%

2009-02-028

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.corriere.it

2009-02-28

Istat: Grandi imprese, occupati ancora giù, flessione dello 0,7% a dicembre

Stime Confindustria: la produzione industriale a febbraio in calo del 15,1%

Il centro studi di viale dell'Astronomia rivede al ribasso le previsioni di gennaio-16,2%

Il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia (Imagoeconomica)

Il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia (Imagoeconomica)

ROMA - Prosegue la forte flessione della produzione industriale: dopo una contrazione del 16,2% a gennaio il Centro Studi di Confindustria (Csc) stima per febbraio (a parità di giornate lavorative) un -15,1%. L'indagine rapida Csc sulla produzione industriale - si legge in una nota - stima in febbraio una flessione del 15,1% su febbraio 2008, a parità di giornate lavorative. La variazione di gennaio è stata inoltre rivista al ribasso rispetto all'indicazione preliminare (-15,2%) sulla base dei consuntivi comunicati dalle imprese.

OCCUPAZIONE GRANDI IMPRESE - Intanto l'occupazione nelle grandi imprese è calata nello scorso mese di dicembre dello 0,7% rispetto al dicembre dell'anno precedente mentre è rimasta invariata rispetto a novembre. Lo rileva l'Istat precisando che se si considera il dato al netto della cassa integrazione il calo di occupazione è stato del 2,1% (-0,3% rispetto a novembre. Il calo dell'occupazione riguarda soprattutto l'industria, con una riduzione a dicembre di 1,5% al lordo della cassa integrazione e del 5,3% al netto della Cig. Rispetto a novembre, si è registrato un aumento dell'occupazione dello 0,2% al lordo Cig e una riduzione dei posti di lavoro dell'1,1% al netto della cassa. Nei servizi a dicembre al lordo della cassa si è registrato un calo dell'occupazione dello 0,1% tendenziale, mentre rispetto a novembre si segnala un aumento dello 0,1%. Nei servizi al netto della cassa integrazione l'occupazione è rimasta invariata rispetto a novembre, mentre è aumentata dello 0,3% rispetto a dicembre 2007. Nel complesso delle grandi imprese in media 2008 l'occupazione è diminuita dello 0,2% al lordo della Cig e dello 0,5% al netto della cassa. La cassa integrazione è aumentata in modo significativo soprattutto nell'industria, dove le ore di cassa utilizzate a dicembre sono state 81,9 per ogni mille ore lavorate, con un aumento di 53,2 ore rispetto a dicembre 2007.

EUROZONA: DISOCCUPATI ALL'8,2% - Continua a salire, nel frattempo, il tasso di disoccupazione in gennaio nell'area euro: 8,2% della popolazione attiva nell'area euro, dopo l'8,1% di dicembre e il 7,2% di un anno fa. Secondo i dati pubblicati da Eurostat, nell'insieme dell'Unione europea (considerando cioè anche i Paesi che non adottano la moneta unica), il tasso di disoccupazione non supera il 7,6% contro il 7,5% di dicembre ed il 6,8% di un anno fa. Rispetto al mese di dicembre, ci sono 386.000 disoccupati in più nell'Ue, dei quali 256.000 nell'area euro. I senza lavoro nell’Unione europea sono ormai 18,412 milioni, di cui 13,036 nell’Eurozona. Tra gli Stati membri, i tassi di disoccupazione più bassi sono stati quelli dell’Olanda, al 2,8% e dell’Austria, al 4%. I più alti sono stati invece registrati in Spagna, passata dal 9% al 14,8% in un anno, e in Lettonia, dove la percentuale di disoccupati nello stesso periodo è raddoppiata dal 6,2% al 12,3%. Il dato italiano, fermo al terzo trimestre 2008, si attesta al 6,7%. In Germania i disoccupati sono il 7,3%, in Francia l’8,3%, in Gran Bretagna il 6,2% (dato fermo a novembre).

INFLAZIONE IN CALO - A gennaio l’inflazione annuale della zona euro è crollata all’1,1% a gennaio, rispetto all’1,6% di dicembre e al 3,2% dello stesso periodo dell’anno precedente. L’inflazione mensile è stata del -0,8%, secondo i dati Eurostat. Il tasso d’inflazione a gennaio (mese su mese) è stato più basso è stato osservato in Lussemburgo (invariato), seguito da Portogallo (0,1%), Spagna e Francia (0,8%), mentre l’aumento dei prezzi è stato più alto in Lettonia (9,7%), in Lituania (9,5%) e in Romania (6,8%).

BCE - Visti gli ultimi dati continentali relativi a disoccupazione e inflazione, a parere degli analisti, ora la Banca centrale europea potrebbe ridurre ulteriormente i tassi d'interesse, al momento fermi al 2%, per premere sull'acceleratore della ripresa e evitare i danni peggiori del forte rallentamento economico.

27 febbraio 2009

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito

http://www.repubblica.it/

2009-02-28

In forte aumento la Cassa Integrazione: 28,4 ore su 1000

Diminuiscono le ore di straordinario e quelle di sciopero

Istat, grandi imprese: a dicembre

occupazione in calo dello 0,7%

Le retribuzioni salite dell'1,3% contro il 2,2% di inflazione

Istat, grandi imprese: a dicembre occupazione in calo dello 0,7%

ROMA - L'occupazione nelle grandi imprese (con almeno 500 addetti) è calata a dicembre dello 0,7% rispetto al dicembre 2007, mentre è rimasta invariata rispetto a novembre. Lo rileva l'Istat precisando che se si considera il dato al netto della Cassa Integrazione il calo di occupazione è stato del 2,1% (-0,3% rispetto a novembre. Nella media 2008 la variazione dell'occupazione rispetto al 2007 è stata di -0,2% al lordo della Cig e del -0,5% al netto.

Tra dati al netto e al lordo della Cassa Integrazione si registrano forti differenze dal momento che a dicembre le imprese vi hanno fatto ricorso in modo massiccio: 28,4 ore per mille ore lavorate. Il ricorso alla Cassa Integrazione è aumentato di 9,3 ore per mille ore lavorate in termini congiunturali e di 18 ore per mille ore lavorate in termini tendenziali. Nel confronto tra la media annua del 2008 e il corrispondente periodo del 2007 il ricorso alla Cig, spiega l'Istat, ha registrato un aumento di 2,8 ore per ogni mille ore lavorate.

La retribuzione lorda per ora lavorata ha registrato, a dicembre, un aumento congiunturale (al netto della stagionalità) dello 0,3% e una variazione tendenziale, misurata sull'indice grezzo, dell'1,3% (l'inflazione a dicembre era al 2,2%). Nell'intero 2008, rispetto all'anno precedente, la retribuzione lorda per ora lavorata è cresciuta del 4,2% (contro una media annua del 3,3%).

Distinguendo tra industria e servizi, nelle grandi imprese dell'industria a dicembre l'occupazione è diminuita su base annua dell'1,5% al lordo della Cig e del 5,3% al netto. Nel 2008 si è registrata una diminuzione dell'1,3% al lordo della Cig e dell'1,9% al netto. Mentre nei servizi le variazioni sono state più contenute: a dicembre su base annua -0,1% al lordo della Cig e -0,3% al netto, mentre nella media 2008 rispetto all'anno precedente la variazione è stata di 0,4% sia al lordo che al netto della Cig.

Il ricorso alle ore di lavoro straordinario è stato pari al 6,3% delle ore ordinarie a dicembre (-0,7%). Diminuite anche le ore di sciopero: 3,4 per mille ore lavorate, con la diminuzione di un'ora. Nel confronto della media annua non si registra invece alcuna variazione.

(27 febbraio 2009)

 

 

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito

http://www.unita.it

2009-02-28

 

 

 

 

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito

http://www.ilsole24ore.com

2009-02-28

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.avvenire.it

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

http://www.ilgiornale.it/

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

 

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

http://www.gazzetta.it/

http://www.corrieredellosport.it/

http://www.wallstreetitalia.com/

per l'articolo completo vai al sito

2009-02-01

http://www.panorama.it/

http://espresso.repubblica.it/

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

 

per l'articolo completo vai al sito

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

 

 

 

 

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

per l'articolo completo vai al sito

2008-10-31

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro