Formazione "il FIGLIO dell'UOMO" ARGOMENTO dalla STAMPA QUOTIDIANA

FORMAZIONE

il FIGLIO dell'UOMO

ONLUS - ASSOCIAZIONE CATTOLICA

E-mail: studiotecnicodalessandro@virgilio.it

Siti Internet: http://www.cristo-re.eu ; http://www.maria-tv.eu ;

http://www.vangeli.net ; http://www.mondoitalia.net ;

http://www.web-italia.eu ; http://www.engineering-online.eu;

2009 dal 5 al 12 Aprile

8a SETTIMANA MONDIALE della Diffusione in Rete Internet nel MONDO de

" i Quattro VANGELI " della CHIESA CATTOLICA , Matteo, Marco, Luca, Giovanni, testi a lettura affiancata scarica i file cliccando sopra Italiano-Latino Italiano-Inglese Italiano-Spagnolo

L'ARGOMENTO DI OGGI

Aderite all"

ORDINE LAICO dei " CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO" per VIVERE il VANGELO, Diventate CAVALIERI del FIGLIO dell'UOMO vivendo la Vostra VITA in FAMIGLIA e sul LAVORO secondo VIA, VERITA' VITA

dai GIORNALI di OGGI

Geithner ha annunciato che il governo

"si aspetta un certo interesse"

Si partirà con una nuova iniezione di liquidità,

tra i 75 e i 100 miliardi di dollari

Usa, al via nuovo piano Tesoro

Previsto il contributo dei privati

L'acquisto di asset tossici

potrà arrivare fino a 500 miliardi

2009-03-23

Ingegneria Impianti Industriali

Elettrici Antinvendio

ST

DG

Studio Tecnico

Dalessandro Giacomo

SUPPORTO ENGINEERING-ONLINE

 

L'ARGOMENTO DI OGGI

 

Fai scorrere la pg. per Leggere le Recensioni degli altri GIORNALI

Dal Sito Internet di

 

CORRIERE della SERA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.corriere.it

2009-03-23

Geithner ha annunciato che il governo "si aspetta un certo interesse"

Si partirà con una nuova iniezione di liquidità, tra i 75 e i 100 miliardi di dollari

Usa, al via nuovo piano Tesoro

Previsto il contributo dei privati

L'acquisto di asset tossici potrà arrivare fino a 500 miliardi

Usa, al via nuovo piano Tesoro Previsto il contributo dei privati

Il presidente Usa Obama e il segretario del Tesoro Geithner

WASHINGTON - Anche i privati contribuiranno, con circa l'8% dei fondi, all'acquisto degli asset tossici delle banche. "Gli investitori condivideranno il rischio con il governo", ha detto il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner, sottolineando che "il governo ha bisogno di generare fiducia e spendere saggiamente". Il piano consente alle banche di "pulire i bilanci e raccogliere fondi". E dai privati ha detto di aspettarsi "un certo grado di interesse". Anche se per gli investitori, ha chiarito Geithner, non ci sarà un "paracadute". Il capitale dei fondi che acquisteranno asset tossici sarà sottoscritto per il 50% dal governo Usa.

Per ridurre infine il rischio che il governo possa pagare un prezzo troppo alto per acquistare gli asset tossici, saranno gli investitori privati a fissarlo attraverso un'asta concorrenziale.

Senza il nuovo piano di sostegno al sistema finanziario varato dal dipartimento del Tesoro Usa, ha aggiunto oggi Geithner, nel corso della presentazione ufficiale, ci sarebbe stata un'ulteriore stretta creditizia attraverso il 'deleveraging', con cui le banche riducono al propria esposizione.

I dettagli del piano sono stati pubblicati sul sito web del dipartimento del Tesoro: il 'Public-Private Investment Program' utilizzerà da 75 a 100 miliardi di dollari attingendo ai 700 miliardi di dollari del 'Troubled Asset Relief Program' lanciato lo scorso anno, dando al governo un "potere d'acquisto" di 500 miliardi di dollari che potrebbe raddoppiare "nel corso del tempo".

La strategia del governo si fonda su tre iniziative: un ente sostenuto dalla Fdic e con l'aiuto dei privati che rilevi i prestiti a rischio, fondi pubblico-privati gestiti da professionisti che rilevino gli asset tossici e in particolare quelli garantiti da mutui e un ampliamento del Talf, l'organismo che deve aiutare il credito al consumo e le piccole imprese.

Il Tesoro Usa, inizialmente, assumerà cinque o più manager specializzati in questo tipo di investimenti, che possano dimostrare di raccogliere fino a 500 milioni di dollari in fondi privati per l'acquisto di queste attività. E, per il futuro, Geithener ha ammesso che il Tesoro americano al momento non è ancora in grado di dire quanti più soldi di quelli a disposizione serviranno per il programma.

(23 marzo 2009)

REPUBBLICA

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.repubblica.it/

2009-03-23

Geithner ha annunciato che il governo "si aspetta un certo interesse"

Si partirà con una nuova iniezione di liquidità, tra i 75 e i 100 miliardi di dollari

Usa, al via nuovo piano Tesoro

Previsto il contributo dei privati

L'acquisto di asset tossici potrà arrivare fino a 500 miliardi

Usa, al via nuovo piano Tesoro Previsto il contributo dei privati

Il presidente Usa Obama e il segretario del Tesoro Geithner

WASHINGTON - Anche i privati contribuiranno, con circa l'8% dei fondi, all'acquisto degli asset tossici delle banche. "Gli investitori condivideranno il rischio con il governo", ha detto il segretario al Tesoro Usa Timothy Geithner, sottolineando che "il governo ha bisogno di generare fiducia e spendere saggiamente". Il piano consente alle banche di "pulire i bilanci e raccogliere fondi". E dai privati ha detto di aspettarsi "un certo grado di interesse". Anche se per gli investitori, ha chiarito Geithner, non ci sarà un "paracadute". Il capitale dei fondi che acquisteranno asset tossici sarà sottoscritto per il 50% dal governo Usa. Il piano è stato molto ben accolto da Wall Street.

Per ridurre infine il rischio che il governo possa pagare un prezzo troppo alto per acquistare gli asset tossici, saranno gli investitori privati a fissarlo attraverso un'asta concorrenziale.

Senza il nuovo piano di sostegno al sistema finanziario varato dal dipartimento del Tesoro Usa, ha aggiunto oggi Geithner, nel corso della presentazione ufficiale, ci sarebbe stata un'ulteriore stretta creditizia attraverso il 'deleveraging', con cui le banche riducono al propria esposizione.

I dettagli del piano sono stati pubblicati sul sito web del dipartimento del Tesoro: il 'Public-Private Investment Program' utilizzerà da 75 a 100 miliardi di dollari attingendo ai 700 miliardi di dollari del 'Troubled Asset Relief Program' lanciato lo scorso anno, dando al governo un "potere d'acquisto" di 500 miliardi di dollari che potrebbe raddoppiare "nel corso del tempo".

La strategia del governo si fonda su tre iniziative: un ente sostenuto dalla Fdic e con l'aiuto dei privati che rilevi i prestiti a rischio, fondi pubblico-privati gestiti da professionisti che rilevino gli asset tossici e in particolare quelli garantiti da mutui e un ampliamento del Talf, l'organismo che deve aiutare il credito al consumo e le piccole imprese.

Il Tesoro Usa, inizialmente, assumerà cinque o più manager specializzati in questo tipo di investimenti, che possano dimostrare di raccogliere fino a 500 milioni di dollari in fondi privati per l'acquisto di queste attività. E, per il futuro, Geithener ha ammesso che il Tesoro americano al momento non è ancora in grado di dire quanti più soldi di quelli a disposizione serviranno per il programma.

(23 marzo 2009)

 

 

 

 

 

 

Brillante seduta per tutte le piazze asiatiche, Tokyo conclude a più 3,39%

I bancari spingono Piazza Affari

Anche Wall Street in forte rialzo

Il nuovo piano Usa per liberare le banche dai titoli tossici galvanizza i mercati. In tutta Europa guadagni intorno al 2%

I bancari spingono Piazza Affari Anche Wall Street in forte rialzo

ROMA - Il nuovo piano americano per liberare le banche dai titoli tossici e sostenere il credito al consumo fa ripartire le Borse. Dopo la chiusura in forte rialzo di Tokyo anche l'Europa inizia forte. A Milano l'indice Mibtel segna in apertura +1,77%, e +2,21 l'S&P/Mib. Sfiora il +2% l'indice Cac a Parigi.

Brillante seduta per Tokyo, dopo la chiusura festiva di venerdì scorso per l'equinozio di primavera. Il mercato sembra aver beneficiato dell'ottimismo degli investitori per il nuovo piano del governo Usa per liberare le banche dai titoli tossici. L'indice Nikkei è tornato sopra quota 8.000, a 8.215,53 punti, con un guadagno del 3,39%.

Tra le altre piazze asiatiche, Taiwan avanza del 3,28% a 5.124,18 punti mentre Seul segna un +2,24% a 1.199,50 punti. Bene anche le altre Borse che chiudono più tardi: Hong Kong in rialzo del 3,51%, Singapore del 2,95%, Kuala Lampur dello 0,54%, Jakarta del 3,15% e Shangai +1,78%.

Si consolida il rialzo dopo i primi scambi. Sulle piazze europee gli indici guadagnano dall1,5 a oltre il 2% e Piazza Affari, spinta dal recupero dei bancari, è anche oggi la migliore e sale con il Mibtel di circa il 2,5%, mentre l'S&P/Mib supera il 3. Guadagnano oltre l'8% Intesa e Unicredit, intorno al 5 Banco Popolare e Mediobanca. Tra i migliori anche Campari (quasi +6%) dopo gli ottimi risultati di bilancio diffusi venerdì.

E' Toro anche a Wall Street. L'indice Dow Jones ha aperto a +2,08% e l'S&P500 a +2,01 e dopo circa mezz'ora sono rispettivamente migliorati al 2,88 e 3,15%. In Europa Piazza Affari è sempre in testa e sale di oltre il 3% con il Mibtel, mentre l'S&P raggiunge quasi il 4. Bene anche le altre piazze, anche se senza abbandonarsi all'entusiasmo. I rialzi sono nell'ordine dell'1%, con punte prossime al 2 per Amsterdam e Madrid.

(23 marzo 2009)

L'UNITA'

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.unita.it

2009-03-23

Usa, via al piano contro gli asset tossici. Incentivi ai privati che li acquistano

Nuovo piano del governo Usa per liberare i bilanci degli istituti dagli asset tossici. Il progetto sarà presentato ufficialmente lunedì pomeriggio, ma il segretario al Tesoro, Timothy Geithner, ne ha già anticipato le linee: verrà creata una serie di investimenti misti pubblici e privati per assorbire asset sofferenti presenti nei bilanci delle banche per almeno 500 miliardi di dollari.

Fondamentale, per la riuscita del progetto, è l'aiuto dei privati: "Non vogliamo ha spiegato Geithner che sia solo il comparto pubblico ad assumersi tutto il rischio. Vogliamo che i privati lavorino con noi". In pratica, verranno dati incentivi, sotto forma di prestiti agevolati, ai privati che acquisteranno i titoli tossici. L'obiettivo ultimo è quello di arrivare a 1000 miliardi, vale a dire quasi la metà degli asset tossici attualmente contabilizzati dalle banche.

I mercati per ora rispondono positivamente: le piazze europee lunedì mattina hanno aperto tutte in rialzo. Comunque, il presidente Obama non abbassa la guardia: in un'intervista alla Cbs ha detto che non si aspettava una situazione così nera per l'economia americana e soprattutto per l'occupazione, e ha ricordato che il rischio di fallimenti a catena è ancora molto alto. "Ci sono ancora rischi sistemici là fuori", ha detto nell'intervista, "se non faremo niente potremo ancora avere grossi problemi. Ci sono certe istituzioni che sono così grosse che, se cadessero, si trascinerebbero molte altre istituzioni finanziarie con loro".

23 marzo 2009

 

 

il SOLE 24 ORE

per l'articolo completo vai al sito Internet

http://www.ilsole24ore.com

2009-03-23

Geithner: azioni straordinarie per eliminare gli asset tossici

commenti - |Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci

23 marzo 2009

La sede dell' U.S. Treasury Department a Washington D.C. (Afp)

DOCUMENTI / Il comunicato del Tesoro Usa

Top manager in rivolta per la legge anti-bonus

"Il nostro obiettivo è quello di un sistema più forte che possa fornire il credito necessario alla ripresa e che assicuri che non ci troveremo più in una crisi finanziaria come questa". Cosìil segretario al Tesoro Timothy Geithner spiega il piano per pulire i bilanci delle banche dagli asset tossici. Una gigantesca partnership pubblico-privata con cui rilevare e risolvere definitivamente il contagioso problema delle attività tossiche racchiuse nei bilanci. E' la soluzione escogitata dal Tesoro Usa per stabilizzare una volta per tutte il settore finanziario.

 

"L'economia americana e una parte del mondo si trovano ad affrontare sfide straordinarie, e questo confrontarsi continua a richiedere azioni straordinarie. Nessuna crisi come questa è una causa semplice o unica: come paese abbiamo chiesto troppi prestiti e lasciato che il nostro sistema finanziario assumesse livelli irresponsabili di rischio. Queste decisioni hanno causato enormi sofferenze, molte delle quali ricadute sugli americani e sui titolati di piccole imprese. Questo è ingiusto, e gli americani sono arrabbiati e frustrati giustamente", scrive Geithner sul Wall Street Journal evidenziando come "la gravità della crisi e la profonda arrabbiatura pubblica richiedono che ogni decisione assunta" sia valutata e pensata e superi il test più serio: e cioè "se riuscirà o meno a far tornare il sistema finanziario a girare attraverso la concessione di credito alle famiglie e alle imprese, e a prevenire nuove crisi".

 

"In ogni caso il sistema finanziario continua a lavorare contro la ripresa. Sui bilanci delle banche ci sono ancora molte pressioni, il credito resta scarso e costoso per coloro che chiedono finanziamenti. oggi stiamo annunciando un'altra parte critica del nostro programma di rilancio del credito e dell'espansione di liquidità - prosegue il segretario al Tesoro -. Il nostro Public-Private Investment Program acquisterà prestiti legati al real estate dalle banche e titoli. Le banche avranno la possibilità di vendere 'poll' di prestiti a fondi dedicati, e gli investitori avranno la possibilità di partecipare a questi fondi e di godere dei vantaggi offerti dai finanziamenti del governo".

Le Borse promuovono il piano. Il piano del Tesoro Usa è promosso finora a pieni voti dalle Borse che procedono tutte in positivo. Anche da Wall Street che ha aperto in forte rialzo. Nel dettaglio, il Tesoro s'impegna ad un investimento iniziale tra i 75 e i 100 miliardi di dollari. Il nuovo programma è diviso in tre parti e prevede che i finanziamenti verranno erogati attraverso la Fed il Fdic, l'ente che garantisce i depositi bancari, per assicurare investimenti pubblici-privati in grado di assorbire fino a mille miliardi di dollari di asset tossici. Il Tesoro Usa, inizialmente, assumerà cinque o più manager specializzati in questo tipo di investimenti, che possano dimostrare di raccogliere fino a 500 milioni di dollari in fondi privati per l'acquisto di queste attività.

Resta una incognita non di poco conto sulla consistenza effettiva di questo piano, con gli analisti per ora in parte scettici su quanto anticipato da fonti ufficiali: una capacità di rilevare titoli fino a 1.000 miliardi di dollari. Proprio per garantire anche a questo intervento le risorse necessarie, lo stesso presidente Usa Barack Obama resta impegnato in prima persona in un pressing a tutto campo sul Congresso, a cui chiede l'approvazione di un programma di bilancio federale che complessivamente mobilita 3.600 miliardi di dollari.

Il mese scorso l'amministrazione Obama ha già chiesto al Congresso di stanziare 750 miliardi di dollari supplementari di fondi a sostegno della finanza. Ma molti parlamentari sa fanno resistenze all'idea di chiedere altri sforzi ai contribuenti e il tutto non è stato certo facilitate dallo scandalo che è esploso sulla questione dei bonus ai manager nel gigante assicurativo Aig, che ha continuato a versare gratifiche anche dopo un pesantissimo impegno pubblico per il suo salvataggio. Una vicenda che ha indebolito la posizione dello stesso Geithner.

23 marzo 2009

 

 

 

 

 

Borsa, Wall Street ed Europa

accelerano dopo i dati Usa

23 marzo 2009

Usa, vendite di case esistenti +5,1%. Maggior rialzo da luglio 2003

DOCUMENTI / Il comunicato del Tesoro Usa

Borsa, le misure anti-crisi Usa spingono Tokyo: +3,39%

Daimler, il primo azionista è un fondo di Abu Dhabi

I grafici delle Borse

Segui gli indici di Borsa

AGGIORNAMENTO 15.30

Avvio di settimana in deciso rialzo per i listini newyorchesi dopo la presentazione del nuovo piano del segretario al Tesoro Usa, Timothy Geithner, per rimuovere asset tossici fino a mille miliardi di dollari dai bilanci delle banche. Il Dow Jones guadagna l'3,5%, il Nasdaq il 3,29% e l'S&P500 il 3,60 per cento. Tra le blue chip balzano i titoli delle banche: Citigroup segna un rialzo 17,18%, BofA del 15,38% e JpMorgan del 10,6 per cento.

Prosegue in positivo l'andamento delle Borse europee, che hanno aperto in forte rialzo sulla scia di Tokyo e in vista del lancio del nuovo piano di salvataggio delle banche americane del Tesoro Usa. Parigi guadagna l'1,25%, Francoforte l'1,61%, Londra lo 0,8%. Continua la buona performance di Piazza Affari dove il Mibtel guadagna il 2,88%, mentre l'S&PMib è in rialzo del 4,43%.

In testa al listino principale i titoli delle banche. UniCredit, che la scorsa settimana ha pubblicato conti migliori del previsto, guadagna il 9,15% anche grazie al rialzo del target price da 1 euro a 1,25 euro da parte di Citigroup. Bene anche gli altri due istituti che hanno annunciato di voler usufruire dei Tremonti bond: Banco Popolare (+5,38%) e Intesa Sanpaolo (+7,9%) su cui Kbw ha confermato il rating outperform dopo i conti 2008.

Tra le blue chip bene Atlantia (+6%): le quotazioni continuano a beneficiare dei conti 2008, diffusi venerdì. Atlantia ha chiuso l'esercizio con un utile netto, su base omogenea, di 718,7 milioni, in rialzo dell'1,2% rispetto al 2007. Il cda ha proposto un dividendo pari a 0,71 euro per azione, in

crescita del 4,4% rispetto al 2007. E proprio sul dividendo si concentra l'analisti degli esperti del Credit Suisse, secondo cui la resistenza "del rendimento da dividendi è una ragione chiave per comprare il titolo". Secondo il Credit Suisse, così come annunciato dal management di Atlantia, il dividendo aumenterà del 5% sia nel 2009 che nel 2010.

Bena anche il titolo Saipem (+2,03%) dopo la commessa da 1,849 miliardi di dollari, per la realizzazione di impianti di produzione e trattamento di gas e olio in Algeria, ottenuta dall'ente algerino idrocarburi, Sonatrach, e il suo partner First Calgary Petroleum.

Deboli invece Luxottica (-1,14%) e SnamRete Gas (-0,47%), mentre è positivo l'esordio dei tre titoli entrati da oggi sull'S&P/Mib: Campari sale del 3,3%, Cir dell'1,9% e AnsaldoSts dello 0,37%.

23 marzo 2009

 

AVVENIRE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.avvenire.it

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA STAMPA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lastampa.it/redazione/default.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

LA GAZZETTA del MEZZOGIORNO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/GdM_homepage_03.php?IDCategoria=1

2009-03-13

 

 

 

 

IL GIORNALE

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilgiornale.it/

2009-03-13

 

 

 

 

L'OSSERVATORE ROMANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.vatican.va/news_services/or/home_ita.html

2009-03-13

 

 

 

IL MATTINO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.ilmattino.it/

2009-03-13

 

 

 

 

La GAZZETTA dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.gazzetta.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

CORRIERE dello SPORT

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.corrieredellosport.it/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

L'ESPRESSO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://espresso.repubblica.it/

2009-03-13

 

 

 

 

PANORAMA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.panorama.it/

2009-03-13

 

 

 

 

FAMIGLIA CRISTIANA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/famiglia-cristiana.html

http://www.sanpaolo.org/fc/default.htm

2009-03-13

 

 

SORRISI e CANZONI

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.sorrisi.com/sorrisi/home/index.jsp

2009-03-13

 

 

 

 

 

PUNTO INFORMATICO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.italysoft.com/news/il-punto-informatico.html

2009-03-13

 

 

 

 

 

EUROPA QUOTIDIANO

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.europaquotidiano.it/site/engine.asp

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

WALL STREET ITALIA

per l'articolo completo vai al sito internet

http://www.wallstreetitalia.com/

2009-03-13

 

 

 

 

 

 

 

IL SECOLO XIX

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/

LIBERO

http://www.libero-news.it/

IL MONDO

http://www.ilmondo.rcs.it/

MILANO FINANZA

http://www.milanofinanza.it/

MOMENTO SERA

http://www.momentosera.it/home.php

ITALIA OGGI

http://www.italiaoggi.it/

LA NAZIONE

http://www.momentosera.it/home.php

IL FOGLIO

http://www.ilfoglio.it/

 

IL MANIFESTO

http://www.ilmanifesto.it/

 

 

 

 

 

 

 

GENTE VIAGGI

http://www.genteviaggi.it/

AUTO OGGI

http://www.inauto.com/speciali/autooggi/index.html

QUATTRO RUOTE

http://www.quattroruote.it/

INTERNAZIONALE

http://www.internazionale.it/home/

 

 

ARCHEOLOGIA VIVA

http://www.archeologiaviva.it/

AUDIO REVIEW

http://www.audioreview.it/

IL FISCO

http://www.ilfisco.it/

STAR BENE

http://www.starbene.it/

ABITARE

http://abitare.it/

BRAVA CASA

http://atcasa.corriere.it/

DONNA MODERNA

http://www.donnamoderna.com/home/index.jsp

SECONDA MANO

http://www.secondamano.it/

PC WORLD

http://www.pcworld.it/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

FINANCIAL TIMES

http://www.ft.com/home/europe/

EL PAIS

http://www.elpais.com/global/

 

LE MONDE

http://www.lemonde.fr/

THE NEW YORK TIMES

http://www.nytimes.com/

THE WALL STREET JOURNAL

http://europe.wsj.com/home-page

MAIL & GUARDIAN

http://www.mg.co.za/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vai alla HOME PAGE

Edito in Proprio e Responsabile STUDIO TECNICO DALESSANDRO GIACOMO

Responsabile Per. Ind. Giacomo Dalessandro

Riferimaneti Leggi e Normative : Michele Dalessandro - Organizzazione, impaginazione grafica: Francesca Dalessandro